Mauritius on The Road: itinerario di 9 giorni

Nove giorni a Mauritius di sicuro non sono sufficienti per poter girare tutta l’isola, ma se, come noi, evitate di rinchiudervi in un resort patinato, affittate un’auto e prenotate in almeno due diversi hotel o appartamenti posti in due zone diverse dell’isola, avrete la possibilità di scoprire le zone più interessanti di Mauritius e di innamorarvene, proprio come è accaduto a noi.

Mauritius non è solo mare! E noi l’abbiamo voluta scoprire a tutti i costi.
Di seguito vi proponiamo il nostro tour giorno per giorno.

Giorno 1. Gran Baie e Trou aux Biches

Prenotiamo tre notti a Gran Baie presso Welcome Holiday, un piccolo monolocale arredato in modo semplice ma molto molto funzionale e in una posizione ottima. Quattro notti 83 euro.
Prima spiaggia che visitiamo e in cui passiamo l’intero giorno è Trou aux Biches a 5 chilometri a est di Gran Baie.

 

Mauritius itinerario

 

Giorno 2. Mont Choysi e Pereybere

Il secondo giorno lo spezziamo tra due diverse spiagge. La prima a 3 chilometri a est di Gran Baie e la seconda subito dopo Gran Baie in direzione Cap Malheureux. Pereybère durante i weekend è davvero troppo affollata, quindi vi consigliamo di andarci durante la settimana.

Mauritius itinerario

 

Giorno 3. In catamarano verso Ilôt Gabriel

Escursione di una giornata intera. Sull’isola si permane solo un’oretta e mezza e in catamarano si compie un viaggio di un’ora e quaranta per tratta. Il mare dell’isola è fantastico ma a nostro avviso il tempo di permanenza è troppo poco. Non so se è un’escursione che rifarei, forse proverei a informarmi se c’è una formula diversa che permette di rimanere più tempo sull’isola così da poter godere totalmente delle bellezze naturali di questo piccolo paradiso.

 

Mauritius itinerario

 

Giorno 4. Port Luis e Moka

Si parte alla volta della costa occidentale. Ma prima ci fermiamo per una tappa nella capitale e poi a Moka per visitare la villa coloniale Eureka. A Port Luis non c’è molto da vedere, a parte il mercato centrale, ma comunque vale la pena fermarsi una mattinata per scoprire come è la vita di città su quest’isola. Eureka invece secondo noi è una tappa imperdibile. La villa coloniale è bellissima e gli arredi interni originali fanno fare un salto di 250 anni nel passato!

 

Mauritius itinerario

 

Giorno 5. Tamarin

Siamo arrivati a Flic en Flac e questa sarà la nostra base fino al momento della partenza per l’italia. Pernottiamo cinque notti presso Chez Pepe al costo di 150 euro. Monolocale molto pulito, funzionale e in ottima posizione lungo la spiaggia di Flic en Flac.
Partiamo alla scoperta delle spiagge occidentali. Oggi è la volta di Tamarin. La spiaggia è proprio sulla foce del Riviere Noire. L’acqua e limpida e calma, ma la sabbia grigia non rende giustizia alla bellezza di questo posto.

 

Mauritius itinerario

 

Giorno 6. Isola dei cervi

Partiamo in auto da Flic en Flac in direzione Trou d’eou Douce, dove ci imbarchiamo su una piccola speed boat che per 1000 rupie a testa ci offre il servizio di andata e ritorno all’Isola dei Cervi (in realtà ci sono dei taxi boat che offrono lo stesso servizio per 450 rupie a testa, ma noi non li abbiamo trovati).
L’Isola dei Cervi è strepitosa, e secondo noi è una di quelle tappe che non si possono saltare quando si viene a Mauritius!

 

Mauritius itinerario

 

Giorno 7. La Route du Thé

Questa giornata la dedichiamo alla scoperta dell’entroterra mauriziano. Ci dirigiamo verso Curepipe, seconda città per dimensione di Mauritius. La città non è propriamente bella, ma nelle vicinanze c’è la possibilità di osservare un antico cratere vulcanico, oggi divenuto un lago con una splendida foresta che si estende lungo tutto il crinale. Da Curepipe proseguiamo verso la fabbrica di té di Bois Cherie dove ne assaggiamo tutti i gusti e i tipi. Nel pomeriggio arriviamo a Saint Auguin e visitiamo la rumeria, con degustazione, la serra con le piante di vaniglia e quella con gli anthurium. Finiamo la giornata percorrendo la strada che da Gris Gris porta a Le Morne, forse la strada panoramica più bella di tutta Mauritius.

 

Mauritius itinerario

 

Giorno 8. La Rumeria di Chamarel e la terra dei sette colori.

Partiamo al mattino presto alla volta di Chamarel. Arrivati in questo piccolo paesino chiediamo indicazioni per la Terra dei sette colori e ci viene indicato di entrare in un parco naturale. La vegetazione è bellissima, ogni tipo di palma e di pianta tropicale invade questa collina. Ci fermiamo a vedere la Cascata di Chamarel e proseguiamo per la terra dei sette colori. Una piccola collina dove i colori dell’arcobaleno si alternano a chiazze. Molto suggestiva. Concludiamo la mattinata visitando la rumeria. La visita è molto interessante e ci viene offerto prima un cocktail a base di rum di chamarel e poi la degustazione degli otto rum, da quello bianco a quelli speziati, al caffe, alla vaniglia e i liquori a base di rum di vari gusti. Terminiamo la visita concedendoci un pranzo prelibato presso il ristorante della rumeria.
Al pomeriggio andiamo in spiaggia al Le Morne a 15 minuti di auto da Chamarel.

 

Mauritius itinerario

 

Giorno 9. Flic en Flac

Ultimo giorno in questo paradiso terrestre. Lo dedichiamo alla spiaggia di Flic en Flac. Bellissima, piena di coralli e con le acque più limpide che abbiamo trovato nelle spiagge lungo la costa occidentale di Mauritius. Oggi è una giornata all’insegna del relax e la trascorriamo prendendo il sole, facendo un po’ di snorkeling e passeggiando lungo gli otto chilometri di spiaggia. Un sogno!

Termina così il nostro viaggio in questa isola sperduta nell’oceano indiano, sapendo con certezza che non è un addio ma un arrivederci!!!

 

Mauritius itinerario

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.