I Templi di Angkor: consigli per visitarli in due giorni!

Cosa vedere ad Angkor in due giorni?  non è una domanda semplice a cui rispondere! Infatti ci sono tantissimi templi da vedere e una selezione è d’obbligo.

Siem Reap è stata la prima tappa del nostro itinerario del Vietnam e Cambogia (qui l’itinerario completo). In questo post cerchiamo di darvi qualche consiglio, sulla base della nostra esperienza, su cosa vedere ad Angkor e cosa fare a Siem Reap.

cosa vedere ad Angkor

Se, come noi, avete solo due giorni da trascorrere a Siem Reap, avete diverse possibilità per organizzare la vostra permanenza.
Ci sono comunque alcuni templi che sono assolutamente imperdibili e che vanno messi sicuramente nell’itinerario.
In questo post vi raccontiamo come abbiamo organizzato i nostri due giorni a Siem Reap e proviamo a proporvi anche alcune alternative che ci eravamo dati per noi stessi.

cosa vedere ad Angkor

Primo giorno a Siem Reap: cosa vedere ad Angkor

Siamo arrivati all’aeroporto di Siem Reap al mattino presto, con un volo Thai Smile da Bangkok. Da qui ci siamo fatti portare in hotel per lasciare le valigie e concordare con il nostro hotel il prezzo del tuk tuk.

Per il primo giorno, essendo ormai le 10.00, abbiamo optato per il circuito grande. In tuk tuk, al costo di 30 dollari, abbiamo visitato il tempio di Banteay Kdei e di Pre Rup. Ci siamo poi diretti verso Banteay Srey, a circa 30 km dal sito principale. Siamo poi tornati sul circuito grande per visitare ancora East Mebon, Ta Som, Neak Pean e Preah Khan.


cosa vedere ad Angkor

Infine, siamo andati ad ammirare il tramonto presso il tempio di Phnom Bakheng. Questo è un tempio che si erge su di una collina e da cui è possibile ammirare un bel tramonto. Se decidete anche voi di concludere la giornata in questo modo, vi consigliamo di arrivare presso il tempio almeno un’ora/un’ora e mezza prima del tramonto, perchè il numero per accedere alla montagna non è limitato, ma lo è invece il numero per accedere al tempio (300 persone). Quindi se arriverete che il tempio è già pieno potrete poi entrare mano a mano che la gente esce. Il numero cioè è sempre di 300, per ogni persona che esce, un’altra entra.

cosa vedere ad Angkor

Nota: il tempio di Banteay Srey è davvero molto bello e vale la pena andare, ma il viaggio in tuk tuk di 30 km è molto lungo e ci si impiega circa 50 minuti da Angkor. Forse potendo rifarlo opterei per l’auto per questa tratta, anche se comunque il tuk tuk è davvero molto divertente!

cosa vedere ad Angkor

Secondo giorno a Siem Reap: cosa vedere ad Angkor

Il secondo giorno sveglia puntata alle 4.40. Alle 5.00 il nostro fidato driver di tuk tuk ci conduce all’Ankor Wat per ammirare l’alba. Finalmente! Un altro sogno che si avvera.
Entriamo nel comprensorio del tempio e ci dirigiamo subito a destra del ponticello. Qui è possibile ammirare il tempio che si riflette nel laghetto antistante. Uno spettacolo indescrivibile a parole, che diventa sempre più bello tanto più la luce dell’alba aumenta. Attendiamo l’alba e scattiamo tante belle foto, per poi procedere con la visita del tempio. Noi abbiamo impiegato circa tre ore per visitarlo tutto. Alle nove passiamo alla visita del Angkor Tom che è costituito dal Bayon, dalla terrazza degli elefanti e dalla terrazza del re lebbroso.

cosa vedere ad Angkor


cosa vedere ad Angkor

Proseguiamo poi con il Ta Keo e altri due templi minori che secondo noi possono essere tranquillamente saltati. Chiudiamo il pomeriggio con il Ta Prohm, il famosissimo tempio di Tom Rider. Il tempio è letteralmente avvolto dalla foresta. Le piante di ficus stanno prendendo il sopravvento ed è magnifico ammirare la potenza della natura. In questo tempio abbiamo sicuramente scattato le foto più belle di queste due giornate a Siem Reap.
Infine, ci siamo diretti a 15 km dal complesso di Angkor per ammirare il tramonto dalle terrazze del tempio di Phnom Bakheng. Carino ma non eccezionale. Oltretutto il tramonto era alle 17.40 e alle 17.30 le guardie ci hanno fatto uscire perché il tempio doveva chiudere.

cosa vedere ad Angkor

Qualche consiglio in più

Due giorni certamente non sono sufficienti per visitare con calma tutto il complesso di Angkor. Noi abbiamo fatto un po’ un tour de force, ma sicuramente per come piace viaggiare a noi, tre giorni di templi sarebbero stati troppi.

Se avete qualche giorno in più o non volete fare il circuito lungo, ci sono altre alternative che potete prendere in considerazione nei dintorni di Siem Reap.

cosa vedere ad Angkor
  1. C’è Began Malea che è un tempio a 35 km dalla città, che ci hanno detto essere davvero suggestivo.
  2. Oppure potete spingervi fino a Koh Ker, altro tempio che ci hanno detto essere davvero interessante ma che dista ben 170 km da Siem Reap e la cui visita richiede un’escursione di un’intera giornata (che comunque può essere accorpata con Beng Malea dato che sono entrambe a Nord Est della città.)
  3. Infine, tra le alternative che vi proponiamo c’è l’escursione ai villaggi galleggianti e i mercati intorno al lago Tonle Sap che vi consentirà di assaporare la vita locale. Inoltre, potrete navigare il fiume Khleang in una barca a fondo piatto e attraversare la foresta allagata.

I Templi di Angkor: quanto costa l’entrata?

A meno che non siate cambogiani, per entrare nel Parco dovrete possedere un pass di ingresso, spesso chiamato Angkor Pass. L’Angkor Pass è valido anche per alcuni altri monumenti nell’area di Siem Reap, come Phnom Krom, Wat Athvea e il gruppo Roluos.

L’Angkor Pass può essere acquistato solo presso la biglietteria ufficiale, situata a 4 km dalla città di Siem Reap e aperta tutti i giorni dalle 5.00 alle 17.30. I biglietti acquistati da hotel, tour operator e altre terze parti non sono validi.

cosa vedere ad Angkor

Il biglietto d’ingresso può essere pagato in contanti (dollari USA, Riel cambogiano, bath tailandese o euro) o con carta di credito. Un bancomat in loco è disponibile per prelevare contanti.

Non è possibile acquistare il biglietto d’ingresso in anticipo, infatti i biglietti d’ingresso per una visita di un giorno vengono emessi fino alle 17.00, i biglietti emessi dopo le 17.00 sono validi per il giorno successivo. Ciò significa che se acquisterete il biglietto dopo le 17.00 potrete entrare nel Parco Archeologico per ammirare il tramonto già nel giorno di acquisto del biglietto e poi potrete riutilizzare lo stesso biglietto il giorno successivo per visitare i templi.

In genere, se prenotate un tassista o un autista di tuk tuk per la giornata di visita dei templi, il tassista prima di condurvi all’entrata del parco, vi porterà ad acquistare i biglietti presso la biglietteria ufficiale, se non lo avete acquistato il pomeriggio precedente.

TicketPrezzi vecchiPrezzi nuovi  
1 Giorno20 $37 $
3 Giorni40 $62 $
7 Giorni60 $72 $
cosa vedere ad Angkor

I biglietti da 3 giorni e da 7 giorni possono essere utilizzati anche in giorni non consecutivi nell’arco del mese successivo.

I prezzi si applicano solo ai visitatori stranieri. Non c’è sconto per gli studenti, ma per i bambini di età inferiore ai 12 è gratuito (con presentazione del passaporto). Per i cambogiani, la visita ai templi di Angkor è ancora gratuita.

Il controllo dei biglietti è continuo durante tutto l’arco della giornata. Il biglietto infatti viene controllato all’ingesso principale del parco e poi ogni volta che si accede a un tempio. Se si viene colti sprovvisti di biglietto, la multa è di 200$.

Dove mangiare?

A Siem Reap c’è l’imbarazzo della scelta. Potrete optare per lo street food, oppure per un buon ristorantino nella zona di Alley Street, parallela a Pub Street. Quest’ultima è ottima per un aperitivo o per una birra dopo cena (birra a 0.50 dollari… incredibile). Sconsigliamo Pub Street per la cena in quanto questa via è davvero caotica e con musica ad altissimo volume!

cosa vedere ad Angkor

Per concludere la serata potreste fare qualche acquisto al Night Market di Siem Reap. Ci sono due Night Market: uno subito dopo il ponticello, prima di arrivare a Pub Street, che è quello più grande e più bello, ed un altro, più piccolo e meno frequentato, a sinistra della via principale.

In questi mercati si trovano tantissime magliette e scarpe. Ci sono tantissime imitazioni delle grandi marche a prezzi ridicoli. Noi però abbiamo optato per fare rifornimento di t-shirt (non di marca) davvero carine a prezzi assolutamente vantaggiosi. La parola d’ordine qui è contrattare. Noi siamo riusciti ad arrivare a 5 dollari per 4 t-shirt. Voi riuscireste a far di meglio?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.