Itinerario dell'Indonesia

Java, tra templi e vulcani: itinerario di viaggio

Java è stata la prima tappa del nostro itinerario dell’Indonesia, che ha previsto, per l’appunto, la visita di Java, Bali e infine le isole Gili.

Partiamo da Genova con un volo Turkish Airlines diretto a Kuala Lampur con scalo a Istanbul di cinque ore (leggi qui come prenotare un volo), che ci permette di visitare il centro della città e ritornare in aeroporto in tempo per il volo per Kuala Lampur, dove trascorreremo una notte e visiteremo le Petronas Towers.

La mattina seguente arriviamo a Yogyakarta con un volo Air Asia da Kuala Lampur. Ci ritroviamo con i nostri compagni di viaggio che invece avevano pernottato a Jakarta. Dedichiamo due notti a questa città. Durante questi due giorni, organizziamo le visite a Borobudur e Prambanan e poi definiamo il nostro spostamento verso il Monte Bromo.

 

Itinerario dell'Indonesia

 

Il primo giorno a Yogyakarta lo dedichiamo alla visita della città ed in particolare visitiamo il Kraton, il palazzo dei sultani che rappresenta il cuore politico e culturale della città. Proseguiamo poi con una passeggiata su JI Malioboro, dove si trova anche il nostro hotel (il Dafam Fortuna Maliboro, 2 notti, 1.880.000 rupie indonesiane prenotato su Booking.com).

 

Prambanan e Borobudur

Il giorno successivo abbiamo la sveglia in piena notte. Alle 3.30 passa a prenderci il nostro autista con direzione Prambanan per andare a vedere l’alba dalla sommità del tempio. Purtroppo, mano a mano che fa giorno, ci accorgiamo che il cielo non è limpido, ma c’è una foschia tale per cui non riusciamo a goderci l’alba. La nostra fatica non è stata ripagata.

 

Itinerario dell'Indonesia

 

Dedichiamo le ore del mattino alla visita dei templi e scattiamo decine e decine di foto in questo luogo stupendo. Nonostante il terremoto del 2006 abbia danneggiato i diversi templi del complesso, questi sono stati nuovamente recuperati ed oggi sono tornati a splendere. I templi, costruiti tutti tra l’VIII e il X secolo d. C., sono oggi patrimonio dell’UNESCO.

Leggendo molti post su questo sito e su quello di Borobudur, inizialmente pensavamo che la decisione di visitare i due siti nello stesso giorno fosse stata un po’ avventata. In realtà, prima dell’ora di pranzo siamo già pronti per andare a Borobudur che dista da Prambanan poco meno di due ore di auto.

 

Itinerario dell'Indonesia

 

Il nostro autista ci aspetta fuori dal complesso di Prambanan e ci conduce a Borobudur. Qui noleggiamo due tandem e iniziamo il nostro tour del complesso di templi che risulta essere molto grande. Incontriamo tre ragazze indonesiane che studiano per diventare guide turistiche e si offrono di farci da guida per visitare il complesso dei templi. Le ragazze si rivelano molto preparate e simpatiche e quindi, nonostante il servizio fosse gratuito, gli lasciamo la mancia in segno di ringraziamento e di apprezzamento per il loro lavoro ben fatto.

 

Itinerario dell'Indonesia

 

Proseguiamo con i nostri tandem ancora per un’oretta e visitiamo i templi rimasti. Rimaniamo affascinati dalla struttura e dalla predisposizione di questi templi che a noi piacciono molto di più di quelli di Prambanan.

Finiamo il giro e ritorniamo al nostro hotel, dove ci riposiamo per qualche ora per poi uscire a cena con i nostri compagni di viaggio.

 

Monte Bromo

 

Itinerario dell'Indonesia

 

La mattina seguente di nuovo sveglia in piena notte. Alle cinque passa il nostro pulmino che ci condurrà al Monte Bromo, uno dei tanti vulcani ancora attivi in Indonesia. Un viaggio lungo, estenuante e, se vogliamo, anche da brividi. Partiamo da Yogyakarta alle 5.00 e arriviamo ai piedi del Monte Bromo alle 20.00. Durante il tragitto facciamo diverse tappe per pranzare e per usare i servizi. Il paesaggio che ci circonda ci cattura completamente. In pratica attraversiamo l’intera isola di Java in una giornata, tra villaggi, risaie e coltivazioni. La guida non è delle più sicure, passiamo la metà del viaggio in sorpasso, strombazzando a qualsiasi mezzo di trasporto più piccolo del nostro pullman, pretendendo di avere la precedenza. La guida è tanto spericolata che dopo alcune ore una turista seduta nei sedili in fondo alla corriera si dirige verso l’autista chiedendo di rallentare e moderare la sua guida spericolata. Tale richiesta viene esaudita solo per poco tempo.

 

Itinerario dell'Indonesia

 

Alle 20.00 arriviamo ai piedi del Monte Bromo, da qui non si può proseguire con il pullman. Veniamo caricati su dei piccoli pulmini a otto posti e continuiamo il nostro viaggio. Arriviamo alle 22.30 presso il nostro hotel. Lo ricordo ancora come il peggior hotel in cui ho pernottato nella mia vita. In questa zona ci sono pochissimi hotel e la scelta verte su hotel di qualità bassissima a prezzi molto alti rispetto alle altre zone dell’Indonesia. Proviamo a cercare qualcosa per cena, ma non troviamo nulla, se non un piccolo ristorante che però ci dice che ha già chiuso la cucina e che quindi può offrirci solo un toast. Ci accontentiamo e andiamo a dormire.

La sveglia suona nuovamente all’alba. Alle 4.00 partiamo per il Monte Bromo per andare a vedere un’alba che difficilmente dimenticheremo. Il tragitto lo percorriamo a bordo di jeep che ci lasciano a circa due chilometri dal punto panoramico. Continuiamo il viaggio a piedi e arriviamo sulla terrazza panoramica che è ancora notte. Attendiamo impazienti l’alba. C’è tantissima gente e farsi spazio tra le persone per accaparrarsi il posto migliore non è facile. Il sole inizia ad alzarsi e la terra e il vulcano iniziano a colorarsi prima di rosa, poi di rosso ed infine di ocra. Uno spettacolo difficile da spiegare a parole. Rimaniamo senza fiato davanti a questa bellezza naturale.

 

Itinerario dell'Indonesia

 

Verso le 8.30 scendiamo nuovamente e andiamo alla ricerca della nostra jeep tra le centinaia di auto parcheggiate lungo il percorso. Finalmente troviamo il nostro autista e ci dirigiamo ai piedi del vulcano.

Qui iniziamo a salire sul crinale del vulcano e acquistiamo un bouquet di fiori da lanciare nella cratere in segno di buon auspicio. Arriviamo lungo il cratere e il vulcano continua a sbuffare nuvole di zolfo che mi lasciano senza fiato. Io non riesco a respirare benissimo, mentre i miei compagni di viaggio non mostrano problemi, nonostante l’odore insopportabile. Rimaniamo sul bordo del cratere per un po’, per ammirare la vista sulla vallata  e per scattare tantissime foto. Continuiamo la nostra camminata lungo il cratere fino alla zona dove non ci sono le protezioni, che comunque è sicura in quanto c’è molta meno gente. Infine facciamo ritorno alla nostra jeep che ci riporta al nostro hotel. Da qui saliamo a bordo del nostro pulmino a otto posti che ci conduce al porto per poterci imbarcare sul traghetto che ci condurrà a Bali, dove arriveremo in tarda serata.

 

Come prenotare

Tutte le escursioni possono essere prenotate anche dall’Italia, ma noi abbiamo preferito prenotare in loco in quanto avevamo letto che era più conveniente, soprattutto perché cercando tra le varie agenzie locali è possibile contrattare il prezzo e se si prenota più di un’escursione, si riesce ad ottenere uno sconto. Siamo stati in Indonesia in alta stagione (agosto) e non abbiamo avuto alcun tipo di problema a trovare agenzie che ci proponessero gli spostamenti per il Monte Bromo, come non abbiamo avuto problemi a trovare un posto negli hotel vicino al vulcano. Consigliamo dunque di prenotare in loco per poter risparmiare sul prezzo.

 

Itinerario dell'Indonesia

 

Noi abbiamo prenotato sia l’auto per Prambanan e Borobudur, sia l’escursione al Monte Bromo, comprensiva di hotel, pullman, jeep per il Monte Bromo e traghetto fino a Bali. Essendo in quattro, l’auto per i templi ha avuto un prezzo particolarmente vantaggioso, ma se siete in due forse conviene chiedere i prezzi anche delle gite in pullman. Tuttavia, questa seconda opzione vi legherà maggiormente agli altri turisti e non vi consentirà di dedicare ai templi il tempo che ritenete necessario in base ai vostri ritmi di viaggio.

 

Quando andare in Indonesia

 

Itinerario dell'Indonesia

 

L’Indonesia è un paese talmente esteso che il periodo migliore in cui andare dipende dalla zona del paese che si sceglie di visitate. Noi abbiamo scelto di visitare Java, Bali e le Isole Gili e per questo motivo il periodo ottimale per il nostro viaggio è stato quello estivo. Infatti, a differenza di altri paesi del Sud-est asiatico, l’Indonesia è particolarmente indicata durante l’estate.

Il clima è caldo ma non afoso e le piogge praticamente assenti. Le giornate sono abbastanza lunghe e il mare delle Isole Gili è caldo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.