Cosa vedere a Madrid

Cosa vedere a Madrid in tre giorni

Per il weekend di Pasqua ci siamo concessi qualche giorno nella capitale spagnola. Sia io che Luca amiamo la Spagna, ne amiamo i colori, i sapori e il ritmo di vita che la contraddistingue.
Abbiamo preso un volo ryanair con partenza da Pisa al venerdì mattino e rientro il lunedì mattina successivo (qui le info su come prenotare un volo). Vi potrà sembrare poco tempo, ma in realtà per visitare Madrid è un tempo più che sufficiente.

 

Cosa vedere a Madrid

Cosa vedere a Madrid: Primo giorno

Il primo giorno lo abbiamo dedicato alla Madrid imperiale. Quella storica, fatta di stretti vicoli con muri dei palazzi rivestiti di maioliche colorate, di tapas bar e tradizionali tabernas ad ogni angolo, di negozietti di artigianato.

 

Cosa vedere a Madrid

 

Abbiamo prenotato un hotel (Lemons Room) in zona Puerta del Sol, da qui abbiamo raggiunto Planza Mayor, abbiamo scoperto tutte le vie limitrofe alla piazza e poi ci siamo incamminati sulla Gran Via, ammirando i numerosissimi negozi.

 

Cosa vedere a Madrid

 

Verso le 13.30 siamo andati al Mercado de San Miguel, una tappa imperdibile a nostro avviso. Qui abbiamo pranzato a suon di tapas, dalle ostriche con copa de vino blanco, al prosciutto iberico, ai formaggi accompagnati da birra ghiacciata, per chiudere con un ottimo dolce e un mojito ai frutti di bosco.

 

Cosa vedere a Madrid

 

Abbiamo proseguito il pomeriggio visitando Placio Real, i giardini limitrofi, Plaza de España e poi siamo arrivati fino al Parco del Oeste dove si trova il fantastico Tempio di Debod, un vero e proprio tempio egizio posto in posizione primeggiate.

 

Cosa vedere a Madrid

 

La sera siamo andati a La Latina alla ricerca dei migliori tapas bar di tutta Madrid. Noi ne abbiamo scelti due diversi, entrambi situati in Calle de la Cava Baja, ma ne troverete tantissimi anche in Calle de la Cava Alta e nelle traverse che collegano queste due vie parallele.

 

Cosa vedere a Madrid

 

Cosa vedere a Madrid: secondo giorno

Alzatevi non troppo presto, la vita qui a Madrid inizia lenta per finire a tarda notte. Per questa giornata avevamo messo in programma il Parco del Retiro, non vedevo l’ora di immergermi nel verde e di vedere il palazzo di cristallo per finire la mattinata con un bel giro in barca nel laghetto del parco. Purtroppo il giorno prima, a causa del forte vento, la caduta di un albero ha causato un incidente e il parco è stato chiuso per i successivi due giorni. Noi non abbiamo potuto visitare il parco, ma voi se potete fatelo assolutamente. In ogni post e guida su Madrid la visita è indicata come un’attività da non perdersi.

 

Cosa vedere a Madrid

 

Abbiamo continuato la nostra visita dirigendoci verso la Puerta dell’Alcalà in Plaza de La Indipendencia e da lì ci siamo diretti verso la Gran Via per proseguire per il Mercado de San Ildefonso in Calle de Fuencarral per pranzare. Questa via è una bellissima via pedonale di circa 2 km in cui potrete fare shopping e svagarvi un po’.

Al pomeriggio abbiamo visitato il Museo di Reina Sofia con la splendida Guernica e le opere di Picasso, Mirò e Dalì e tutti gli altri artisti contemporanei.

 

 

Cosa vedere a Madrid

Da qui abbiamo proseguito a piedi fino al Mercado de San Antonio (si capisce che siamo appassionati di mercati) e ci siamo persi per le vie e le piazze di Chueca, piene di gente intente a bere una cerveza ghiacciata e degustare delle tapas.

La sera di nuovo siamo andati prima a La Latina per cena e poi a Puerta del Sol, una delle piazze più affollate della capitale.

Cosa vedere a Madrid: terzo giorno

Se siete a Madrid di domenica, non potete perdervi il mercato di El Rastro, il mercato delle pulci per eccellenza di Madrid, dove moltissimi madrileñi si riversano prima di andare a pranzo.
Siamo andati a el Rastro verso le 10.30 ma era troppo presto… qui a Madrid la mattina inizia più tardi. Verso le 11.30 le vie si sono animate e tutto il quartiere si è riempito di bancarelle di antiquariato e di abbigliamento.

 

Cosa vedere a Madrid

 

Per pranzo ci siamo diretti nella direzione opposta, verso calle de Huertas, animata via pedonale ricca di tapas bar e tipiche tabernas.
Da qui siamo andati a piedi fino a plaza de España per poi prendere la metro e andare a Las Ventas per ammirare uno degli stadi per corride più grandi del mondo. Ovviamente non abbiamo visitato il museo, essendo fortemente contraria a questo sport per me barbaro e troglodita.

 

Cosa vedere a Madrid

 

Se riuscite, andate a guardare una partita del Real Madrid o dell’Atletico. Anche se non siete amanti del calcio come me, ad un’esperienza così non si può rinunciare. Abbiamo acquistato due biglietti sul sito ufficiale dell’Atletico (guarda qui) e alle 19.00 abbiamo preso la metro in direzione Stadio Olimpico sulla linea 7.
Abbiamo concluso il nostro weekend madrilegño con dei churros e cioccolata calda da San Gines, vicino Puerta del Sol, forse la cioccolatiera più famosa di tutta la Spagna.

 

Cosa vedere a Madrid

 

Cosa vedere a Madrid: curiosità

Se volete risparmiare qualche soldo senza perdere l’occasione di visitare i musei madrileñi, sappiate che sia il Museo del Prado che Reina Sofia prevedono delle fasce orarie gratis.
Museo del Prado è free da lunedì a sabato dalle 18.00 alle 20.00 e la domenica dalle 17.00 alle 19.00
Museo Reina Sofia è free la domenica dalle 13.30 alle 19.00 e il lunedi e da mercoledì a sabato dalle 19.00 alle 21.00, però in questi orari solo la collezione 1 è visitabile.

Se vi piacciono le vedute dall’alto, Madrid offre numerose alternative da cui poterla ammirare. Oltre ai numerosi bar e ristoranti con terrazze all’ultimo piano, potete ammirare il centro della città anche salendo fino all’ultimo piano del centro commerciale El Corte Inglés sulla Gran Via, magari bevendo un aperitivo all’ora del tramonto.

 

Cosa vedere a Madrid

 

Dove pernottare a Madrid
Noi consigliamo di pernottare in uno dei tanti hotel della zona di Puerta del Sol o di La Latina. Queste due zone sono infatti strategiche per visitare tutta la città. Sarete immersi nella Madrid storica, per raggiungere le zone di El Retiro e dei musei impiegherete pochi minuti a piedi e per la sera sarete già nei quartieri giusti dove cenare e trascorrere la serata.

 

Cosa vedere a Madrid

5 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.